Le razze da latte più diffuse in Italia

Le varie razze bovine possono essere classificate secondo differenti parametri. Uno di questi è l’attitudine: semplice, duplice e triplice.
Le razze a semplice attitudine sono caratterizzate per la produzione di latte, e tra queste troviamo:

Frisona

Razza Frisona

Conosciuta anche come Holstein o Pezzata Nera, è originaria della Frisia,una regione a cavallo tra Olanda e Germania; da qui si è diffusa progressivamente nel mondo date le sue ottime produzioni, le sue caratteristiche spiccatamente lattifere e la grande capacità d’adattamento a climi e situazioni d’allevamento molto diverse.
La Frisona allevata in Italia deriva dal ceppo originale olandese con introduzione di linee di sangue canadese e statunitense ed è stata selezionata per elevate produzioni di latte a buon titolo di grasso e proteine, senza escludere una buona capacità produttiva di carne (vitello a carne bianca).

  • Produzione media di latte : 80 quintali /anno
  • Percentuale media di grasso nel latte : 3,60
  • Percentuale media di proteina nel latte : 3,25

    Bruna

    Razza Bruna

Il ceppo allevato in Italia deriva dalle linee di sangue selezionate dai monaci Benedettini dell’Abbazia di Einsiedeln, nell’odierno cantone svizzero di Schwytz, in parte migliorate con l’apporto di ceppi di origine americana (Brown Swiss) Razza cosmopolita come la Frisona, la Bruna presenta ottime caratteristiche di rusticità ed adattamento all’ambiente; molto buone le produzioni di latte con ottime percentuali di grasso e proteine, nonché una spiccata attitudine alla produzione di carne (vitellone leggero).

  • Produzione media di latte: 60 quintali/anno
  • Percentuale media di grasso nel latte: 3,95
  • Percentuale media di proteina nel latte: 3,40

Pezzata Rossa Italiana

Razza Pezzata Rossa Italiana

La razza origina dalla zona delle Alpi Bernesi; il ceppo italiano ha avuto inizio nel Friuli per innesto su popolazioni bovine locali.Versatile e molto adattabile, la Pezzata Rossa viene oggi selezionata tanto per il latte quanto per la produzione di carne (ingrasso dei vitelli).

  • Produzione media di latte : 58 quintali / anno
  • Percentuale media di grasso nel latte : 3,92
  • Percentuale media di proteina nel latte : 3,39

Jersey

Razza Jersey

Originaria dell’isola omonima, deriva forse dall’incrocio di bestiame normanno di grande taglia con quello bretone, di mole più ridotta. Questa razza fornisce latte di ottima qualità e di potere calorico notevole rispetto al latte di altre bovine.

  • Produzione media di latte : 50 quintali / anno
  • Percentuale media di grasso nel latte : 5,67
  • Percentuale media di proteina nel latte : 4,09

Grigia Alpina

Razza Grigia Alpina

Questa razza origina da un numero svariato di sottorazze con diverse caratteristiche morfologiche, tutte accomunate da una notevole capacità di sfruttare zone disagiate di pascolo alpino, con buone produzioni di latte e carne. In Italia le zone d’ allevamento tradizionale di questa razza sono le province di Trento e Bolzano, dove si stima una consistenza numerica di circa 34.000 capi.
La Grigio Alpina fornisce produzioni discrete di latte con buoni parametri percentuali di grasso e proteine; è inoltre utilizzata per la produzione di carne (vitellone medio-pesante).

  • Produzione media di latte: 48 quintali/ anno
  • Percentuale media di grasso del latte: 3,69
  • Percentuale media di proteina del latte: 3,35

Reggiana

Razza Reggiana

Questa razza, la cui origine è piuttosto incerta, fu forse diffusa in Italia dai Longobardi attorno al 568; questo popolo introdusse bestiame a mantello color fromentino (rosso uniforme) nelle zone oggi corrispondenti alle province di Reggio Emilia, Parma, Modena e Piacenza. Anche se in passato la razza era considerata a triplice attitudine per le sue caratteristiche di rusticità, la selezione ha orientato la Reggiana alla produzione di latte di altissima qualità, adatto alla caseificazione del più noto formaggio italiano: il Parmigiano Reggiano (a titolo d’esempio, da 100 kg. di latte si può ottenere quasi un kg. di Parmigiano). Attualmente la consistenza numerica della razza (dati A.N.A.BO.RA.RE. 1998) è attorno ai 1800 capi.

  • Produzione media di latte: 55 quintali/anno
  • Percentuale media di grasso nel latte: 3,60
  • Percentuale media di proteina nel latte: 3,37

Autore dell'articolo: admin

Lascia un commento